Sbiancante per denti

Se si cercano sbiancanti per i denti bisogna subito porsi una domanda. Di quanto vogliamo sbiancare i proprio denti? Se i denti sono troppo neri o troppo gialli non esiste prodotto sbiancante che ce li faccia ritornare bianchi. Inoltre, se i denti sono gialli perché sporchi o pieni di tartaro è meglio farsi una pulizia dei dentiprima di prendere in considerazione un prodotto per sbiancamento denti.

Esistono sbiancanti per denti che sono efficaci se vogliamo i denti un po’ più bianchi oppure con un po’ più di lucentezza. Gli sbiancanti per denti in commercio sono quasi tutti a base di bicarbonato di sodio, utilizato per le sue proprietà sbiancanti. Esistono numerosi prodotti sbiancanti e soprattutto molte sono le forme e gli utilizzi di questi sbiancanti.

Nella sezione prodotti potete approfondire quali prodotti sbiancanti vi siano in circolazione. Alcuni di essi sono:

  • dentifrici sbiancanti
  • pasta sbiancante
  • strisce sbiancanti
  • apparecchi luminosi per sbiancare

I prodotti sbiancanti ottengono risultati minimi e sono spesso utilizzati per mantenere il risultato di qualche altro trattamento sbiancante, questi prodotti sono impiagano molto tempo per uno sbiancamento notevole e sono spesso abrasivi, quindi alla lunga possono nuocere allo trattamento sbiancante è necessario se si vogliono risultati più veloci e duraturi

La pulizia dei denti

La pulizia dei denti (igiene dentale) è un trattamento di pulizia dei denti dal tartaro. Essa serve per ripulire i nostri denti da agenti nocivi preservando quindi la salute dei denti, delle gengive e dell’apparato di masticazione. La pulizia dei denti viene fatta dall’igienista dentale. L’igienista ha il compito di ripulire i nostri denti e di segnalare eventuali problemi di consumo dello smalto, carie, tartaro eccessivo, etc.

La pulizia dei denti va assolutamente fatta ogni anno ed il costo è diventato oramai contenuto, dai 50 ai 110 euro è il costo per un’igiene dentale. Inoltre viene considerata spesa medica che è possibile detrarre dalle tasse.

Spesso e volentieri la pulizia dei denti è considerata un vero e proprio sbiancamento dei denti. Infatti quando usciamo dal dentista con l’igiene appena fatta notiamo che i denti sono più bianchi, più brillanti e crediamo che una semplice igiene dentale ci abbia sbiancato i denti. Chiariamo subito questo equivoco dicendo che la pulizia dei denti non è un intervento di sbiancamento dei denti.

Durante la pulizia però si usa un particolare strumento che getta sui denti delle palline ad alta pressione, questo è ciò che sentiamo. Questa procedura serve per applicare bicarbonato di sodio ai nostri denti. Come spiegato in una sezione di questo sito, il bicarbonato di sodio ha un effetto sbiancante e quindi notiamo subito una sbiancatura dei nostri denti.

La pulizia dentale andrebbe intesa come un’igiene per prevenire il tartaro ed altre insidie e non come sbiancamento dei denti.

Sbiancamento dente devitalizzato

Solitamente, quando un dente viene devitalizzato si scurisce e quindi richiede uno sbiancamento dei denti per poter rivitalizzare lo smalto. Un dente devitalizzato, come dice la parola stessa, è privo di vita, questo significa che tutti i tessuti sono morti ed il dente è completamente insensibile. Succede spesso e per vari motivi che lo smalto diventi scuro e quindi il risultato è quello di un dente nero.

Un dente devitalizzato che diventa scuro è molto spesso un danno estetico che assume una notevole importanza se il dente in questione è nella parte anteriore dell’arcata dentale e quindi si vede ad ogni sorriso che facciamo. Bisogna quindi prendere in considerazione quale sia la via migliore per sbiancare un dente devitalizzato.

I prodotti per lo sbiancamento dei denti non fanno un granché, questo perché il dente devitalizzato è troppo scuro ed il problema spesso non è dovuto allo smalto che si scurisce ma all’interno, ai tessuti ed è quindi necessario applicare un trattamento di sbiancamento denti per il dente devitalizzato. In aggiunta, i nostri denti possono essere perfettamente bianchi e quindi è inutile applicare dei prodotti a tutti i denti per sbiancarli se il problema è su uno ed applicare i prodotti su un dente solo è molto difficile.

Esiste una particolare tecnica di sbiancamento dei denti devitalizzati. Abbiamo appena detto che il dente devitalizzato è scuro da dentro, in aggiunta il dente devitalizzato non ha alcuna funzione vitale e quindi si può benissimo scavare per andare a togliere tutta la parte scura del dente.

La tecnica consiste nell’inserire dei prodotti sbiancanti ossidanti che sbiancano il dente mediante ossidazione ed il risultato è quello di vedere un dente bianco. Spesso per questa tecnica sono necessarie più sedute.

Lo sbiancamento di un dente devitalizzato è possibile ed il risultato è assolutamente valido.

Sbiancamento dal dentista

Il dentista è il professionista ideale per lo sbiancamento dei denti. Chiaramente i trattamenti che si fanno dal dentista per sbiancare i denti sono più costosima si può avere una diagnosi chiara e precisa, si ottengono risultati quasi immediati e meno improvvisati, abbiamo un’analisi dello stato dei nostri denti, i risultati saranno più duraturi con mantenimento e prevenzione.

La procedura che quasi tutti i dentisti scelgono per lo sbiancamento dei denti è la seguente:

  • pulizia dei denti
  • analisi preliminare e studio sui risultati
  • scelta della tonalità, con i trattamenti dal dentista si possono avere più tonalità di sbiancamento
  • seduta di sbiancamento: applicazione di un gel al perossido di idrogeno, applicazione laser o altri macchinari a fonti di luce diverse (lampade sbiancanti)

Questa solitamente è la procedura che si esegue per lo sbiancamento dei denti dal dentista. Per chi volesse solo una brillantezza migliore dell’attuale ed un po’ di sbiancamento è sufficiente solo la pulizia. Infatti, quasi sempre durante l’igiene viene anche applicato il bicarbonato di sodio per le sue proprietà sbiancanti.

Alla fine di qualsiasi trattamento per lo sbiancamento dei denti dal dentista è necessario un mantenimento con prevenzione e prodotti adatti per lo sbiancamento denti (usati come mantenimento).

Costi sbiancamento denti

Il costo dello sbiancamento dentale dipende da cosa si usa e quale trattamento si applica per lo sbiancamento dei vostri denti. Se si usano prodotti fai da te i costi potrebbero anche essere contenuti. Molti però non considerano che il prezzo dei prodotti va moltiplicato per numerosi flaconi prima di arrivare ad un risultato con trattamenti più veloci quale il laser per esempio. Questo fa si che il costo aumenti a dismisura e si avvicini a volte anche al costo delle tecniche o dei trattamenti più costosi per lo sbiancamento dei denti.

prezzi dei prodotti per lo sbiancamento denti fai date variano dalla tipologia di prodotto:

  • dentifricio sbiancante 2 – 6 euro
  • pasta sbiancante 5 – 10 euro
  • prodotti di erboristeria 5 – 20 euro
  • sbianca denti lampada al plasma 10 – 30 euro
  • apparecchi sbiancadenti 60 – 150 euro

Se invece intendiamo fare un trattamento serio ai denti e vogliamo affidarci ad un professionista il prezzo cambia. Cambia anche il risultato, infatti lo sbiancamento dei denti sarà molto più veloce, immediato e con risultati eccellenti. Ecco alcune prezzi:

  • igiene dentale + bicarbonato di sodio 70 – 110 euro
  • sbiancamento con laser e lampade varie 500 – 800 euro
  • materiale da casa per sbiancamento con gel ed apparecchio 150 – 300 euro

I prezzi sono notevoli, i trattamenti per sbiancamento denti sono più efficaci e duraturi. Inoltre i trattamenti sono gli stessi da dentista a dentista e quindi si possono sentire molti preventivi prima di scegliere una sbiancatura dei denti dal proprio dentista.

Infine, ogni risultato va mantenuto quindi dovete calcolare il costo del mantenimento dei vostri denti sbiancati.

Prodotti sbiancamento denti

Ci sono molti prodotti in commercio per lo sbiancamento dei denti. Molte sostanze servono a prevenire le macchie ed il colore giallo dei denti, altre invece sono dei rimedi naturali per avere denti più grandi ed un’apposita sezione ne approfondisce l’argomento. I prodotti principali per lo sbiancamento dei denti che siano professionali che fai da te hanno tutti un unico principio, ovvero quello di usare una sostanza che possiede un principio attivo importante. Una volta attivato questo principio attivo sui denti si crea un effetto sbiancante.

Abbiamo solo accennato al funzionamento di questo principio ma non scendiamo in dettaglio. Il principio attivo è il perossido di idrogeno ed è contenuto anche nel gel usato per lo sbiancamento dei denti con il laser esposto nella sezione precedente.

Tra i prodotti per lo sbiancamento dei denti abbiamo:

  • prodotti fai da te acquistabili in farmacia: hanno una concentrazione del principio attivo inferiore
  • prodotti professionali applicati dal dentista. Principio attivo superiore, maggiore efficacia, controllo e processo seguito da parte di un esperto
  • Gomme per lo sbiancamento dei denti
  • Dentifrici sbiancanti, più utili per mantenimento che per risoluzione del problema
  • Gel sbiancante da applicare con un supporto in silicone per mezz’ora al giorno, seguito da uno specialista
  • Dentifrici di erboristeria: a base di limone, salvia, bicarbonato di sodio, radice di baobab. Attenzione all’abrasione dello smalto a lungo andare
  • Pasta sbiancante: sono paste simili al dentifricio che vanno strofinate sui denti per sbiancarli. Anche questo prodotto non risolve problemi di denti molto gialli.
  • Sistemi per sbiancamento tramite lampada al plasma, simile al laser ma seguendo il processo di foto-sbiancamento.

Sbiancamento naturale dei denti

Conoscere delle tecniche fai da te per sbiancare i denti in maniera naturalepotrebbe essere una soluzione per risolvere il problema dello sbiancamento dei denti. In effetti quando ci troviamo ad avere i denti appena più scuri del solito vogliamo subito riparare e spesso non vogliamo andare dal dentista per un’igiene che magari non risolve il problema. La premessa è fare prevenzione, come detto nella sezione precedente prevenire che i denti diventino scuri è la cosa più importante.

Ma come si possono sbiancare i denti naturalmente?
Si possono provare numerosi rimedi ma non sono tutti efficaci come un laser oppure come un trattamento del dentista, esistono però alcuni accorgimenti per ottenere risultati buoni anche con rimedi naturali che possiamo benissimo fare a casa nostra:

  • Alcuni studi americani propongono cose innovative per esempio: polpa di fragola e lievito da cucina, spalmatelo tra i denti e dopo pochi minuti risciacquare. Una volta la settimana.
  • Bicarbonato di calcio, un’intera sezione è dedicata a questo metodo naturale, per approfondire si veda bicarbonato per sbiancamento denti
  • Acqua ossigenata a 12 volumi con la quale si imbeve un batuffolo di cotone oppure cotton fiocc e poi lo si passa tra i denti
  • In erboristeria vendono la radice di baobab, strofinarla sui denti prima di ogni pulita con lo spazzolino

Per ottenere gli effetti sperati bisogna aspettare qualche tempo quindi non abbiate fretta e siate costanti. Attenzione però ai prodotti abrasivi, ovvero che strofinano troppo il dente, se usati per lungo tempo potrebbero causare la perdita di smalto.

Con lo sbiancamento naturale dei denti in versione fai da te non abbiamo una visione chiara del perché i denti siano diventati gialli, una completa revisione dal dentista è la cosa più consigliata per prevenire problemi più complicati.

Sbiancamento dei denti

Lo sbiancamento denti è un trattamento per far ritornare i nostri denti bianchi o almeno più chiari. Esso è necessario se si hanno problemi di ingiallimento dei denti causati dalla nostra alimentazione, dai nostri vizi o da problemi del fisico. Infatti, le principali cause di degradamento dei denti sono il fumo, il tabacco, il thé, varie erbe, etc. Fare prevenzione ed avere una vita equilibrata consentirebbe già di mantenere i nostri denti bianchi. A volte i denti si possono scurire per cause interne al nostro fisico ad esempio eccessivi antibiotici o problemi di movimenti dentale, etc.
Per ogni causa il proprio trattamento di sbiancamento dei denti. Spesso i prodotti per lo sbiancamento dei denti non sono sufficienti, soprattutto per le cause che scuriscono il dente da dentro. In questi casi è necessario un trattamento di sbiancamento dei denti professionale, effettuato da un dentista che permette di avere risultati veloci, efficaci e duraturi. Questo trattamento, approfondito nella sezione laser e sbiancamento dei denti, è costoso rispetto ai prodotti in commercio ma è molto efficace.

Quasi tutti i prodotti per lo sbiancamento dei denti contengono bicarbonato di sodio, per le sue proprietà sbiancanti ma bisogna fare attenzione all’abuso di questi prodotti per lo sbiancamento dei denti perché il bicarbonato ha anche una proprietà negativa, l’abrasione. Con un uso duraturo si rischia l’abrasione dello smalto dei denti danneggiandoli.

Sbiancare i propri denti è possibile, le prevenzione ed il mantenimento del risultato dopo la sbiancatura sono fondamentali e richiedono uno sforzo da parte nostra per non dover fare lo sbiancamento dei denti ogni due anni.

Il problema dei denti bianchi è comune a tutti. Ognuno cerca di mantenere un sorriso perfetto anche con il deterioramento del bianco dei nostri denti. Prima di tutto bisogna fare una puntualizzazione, solo pochi hanno i denti bianchissimi per natura. I fortunati che non necessiteranno mai dello sbiancamento dei denti sono una percentuale bassissima, quindi se non siamo tra quei fortunati dobbiamo avere un occhio di riguardo verso i nostri denti.

Prevenzione

Prevenire la perdita di colore dei nostri denti è fondamentale. Purtroppo appena ci accorgiamo del cambio di colore dei nostri denti è già troppo tardi per cui si dovrebbe iniziare molto tempo prima a prevenire. Dovremmo evitare anche di esagerare con quelle sostanze che sono la causa della perdita di colore dei nostri denti. Per fare prevenzione si dovrebbe evitare:

  • Fumare
  • Poco caffè
  • Vino rosso
  • Poco thè
  • Liquirizia e simili

Sbiancamento denti

Lo sbiancamento dei denti è un’operazione che si fa per sbiancare i nostri denti, come dice la parola stessa. Non aspettate di avere i denti gialli o scuri per pensarci. Solitamente, oltre la prevenzione, ci sono molti metodi e tecniche che consentono di sciancare i denti: laser, prodotti, etc. Chiaramente dobbiamo assolutamente consultare il proprio dentista che ha una notevole esperienza rispetto a noi, ci saprà fare un esame chiaro e preciso, magari fare uno sbiancamento dei denti professionale e ci ordinerà alcune prodotti per mantenere i denti bianchi.