Lo squalene per idratare la pelle

Lo squalene, comunque presente nel corpo umano, viene estratto sia da fonti animali che vegetali. Sono stati i giapponesi per primi a scoprire lo squalene e a studiaarne il suo potere idraatante. Per questo motivo in cosmetica è utilizzato in combinazione con altri principi attivi, potenziando altresì la loro azione.
Olio trasparente, praticamente inodore è insolubile, lo squalene aumenta la capacità di assorbimento dei cosmetici e allo stesso tempo favorisce la morbidezza della cute, rendendo la pelle setosa.
Può essere utilizzato nelle creme con potere idratante e associato a sostanze quali ceramidi, acido ialunorico. Nella maggior parte dei casi, lo squalene viene aggiunto nei prodotti idratanti e anti invecchiamento.
Nel suo utilizzo non ci sono rischi e controindicazioni, né allergie o irritazioni, grazie alla sua similitudine con il sebo umano. Il tasso di percentuale di squalene, però, deve essere determinato in accordo con lo stato della pelle, in percentuale da 1% a 10%. E’ dunque necessario fare un’analisi dettagliata della cute per stabilire il corretto tenore indicativo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *